PRE-ISCRIZIONI: dati positivi, il sistema calcio Piemonte e Valle D’Aosta garantisce solidità e indica adesioni in crescita

3329

A 24 ore dalla chiusura delle pre-iscrizioni ai Campionati dilettantistici e giovanili il sistema calcio delle due Regioni registra segnali in netta crescita e di sostanziale ripresa dalle sofferenze generate dal periodo di chiusura a causa della pandemia Covid-19. Neanche nelle decorse stagioni sportive alla data del 6 luglio si rilevavano dati così positivi:

  • fusioni in netto calo
  • soltanto due rinunce ai campionati di competenza, ma con richiesta di partecipazione alla categoria inferiore (una dalla Promozione alla Prima ed una dalla Seconda alla Terza categoria)
  • 18 nuove iscrizioni (oltre un girone in più) al Campionato di Terza categoria: 
    1. 1924 SUNO F.C.D.
    2. S.C. MUSIELLO A.C. SALUZZO 90
    3. A.S.D. LIBERTAS VAPRIO 
    4. A.S.D. ACADEMY NOVARA
    5. A.S.D. CRESCENTINESE                              
    6. A.S.D. JUNIOR ASCA 
    7. A.S.D. S.IGNAZIO SPORT
    8. A.S.D. SAN LUIGI CAMBIANO  
    9. ATLETICO MIRAFIORI      
    10. CALCIO LEINI                                               
    11. CASTELLETTESE
    12. POLISPORTIVA SAN GIACOMO
    13. REVELLO CALCIO
    14. SALICE
    15. SOCCER GATTICO VERUNO
    16. NUOVA LANZESE
    17. SANFRE’
    18. VEVERI

Il Presidente Mossino esprime le proprie soddisfazioni per i dati ad oggi in possesso del Comitato Regionale: “Questa è la testimonianza che siamo un sistema che ha saputo consolidarsi nel corso degli anni, le società piemontesi e valdostane stanno dimostrando che attraverso progetti sportivi ben strutturati possono far fronte anche a momenti di grande sofferenza. E siamo soltanto all’inizio della nuova stagione; prima della chiusura delle iscrizioni di Terza categoria fissata a fine agosto sono sicuro che i dati saranno ancora più significativi”. Mossino chiude la sua disamina affermando “Temevo in rinunce e fusioni più numerose, invece al momento sono addirittura inferiori alle stagioni scorse. Attendiamo di conoscere i dati finali al termine ultimo di presentazione delle fusioni, ma a questo punto sono ottimista. Le nostre Società hanno sofferto, ancora oggi lottano per garantirsi un futuro stabile e adeguato alle loro aspettative. Noi continueremo a fare la nostra parte, con la massima attenzione ed il dovuto riguardo”.