MESSAGGIO AUGURALE DEL PRESIDENTE CHRISTIAN MOSSINO

1653

Cari amici,

Il Natale è la festa della fratellanza, della solidarietà, dell’amicizia vera ma è anche la festa della speranza. In questo momento storico di significative difficoltà anche per il nostro calcio dilettantistico e giovanile dobbiamo vivere queste festività con tanta fiducia. Dobbiamo sperare, soprattutto, che nel prossimo anno, ormai alle porte, si possano gettare le basi per un mondo veramente migliore, lontano da ogni tipo di sofferenza e di crisi.

Insieme stiamo reagendo con forza e determinazione perché noi uomini di sport sappiamo reagire alle sconfitte, rialzarci e guardare avanti, anche quando il percorso è impervio e pieno di insidie. Molti di noi stentano a ricordarsi un anno così drammatico come quello che sta per concludersi: mandandolo in archivio vorremmo davvero che quello nuovo fosse più rassicurante e prodigo di soddisfazioni personali e sportive.

Ma anche per volgere lo sguardo al futuro con fiducia, bisogna avere la giusta forza e noi uomini e donne del calcio, cari amici, ne abbiamo da vendere!  Il Natale in questo senso ci è d’aiuto: è una Festa che ci illumina con il miracolo di una nuova esistenza, capace di riconciliarci con noi stessi e con chi ci sta intorno. La forza del Natale è appunto sapere risvegliare le speranze e i desideri che ci proiettano in avanti, anche quando scoramento e debolezza sembrano superare in intensità il messaggio di gioia di questa Festa.

E’ giunto il momento di continuare a costruire una “nostra” Federazione che prosegua nell’elaborazione di una progettualità di settore, ove tutti puntano ad un unico obiettivo mettendo al bando le tanto nocive individualità tipiche di ogni organizzazione, ma in particolar modo della nostra; dobbiamo insieme saperci guidare nei diversi passaggi che possono portare ad una compiuta e sostenibile rinascita del sistema, messo in ginocchio da una terribile pandemia.   Ce la stiamo mettendo tutta ma abbiamo bisogno di tutti voi. Ognuno di voi contribuisce alla crescita di un progetto che appartiene a tutti, nessuno escluso. In fondo l’ottimismo che contraddistingue lo sport, il nostro comparto, ci fa credere, ci deve far credere, che non tutti i mali vengono per nuocere.

Anche noi siamo convinti – e sono certo di rispecchiare il vostro pensiero – che la crisi ci insegna a vivere giorno per giorno, a prendere il meglio di ogni momento, a comprendere i valori della famiglia e dell’amicizia, a voler cambiare, a fare delle scelte che in altri momenti non si sarebbero affrontate, a metterci in discussione. A guardarci dentro per capire chi siamo realmente. E’ dalla crisi, da questa crisi che dobbiamo stabilire le urgenze, per guidare una rinascita che non ammette più deroghe, creando e comunicando una nuova visione e nuove strategie di settore.   E’ un impegno mio personale e del Consiglio Direttivo, dei Delegati Provinciali e di tutti coloro che operano a vario titolo nel nostro sistema federale.

Concludo con l’invio di un regalo di grande valore amministrativo ed istituzionale, un fiore all’occhiello per tutte le Società ed Associazioni Sportive del territorio delle nostre due Regioni, qualcosa di veramente unico nel contesto del calcio dilettantistico nazionale, la creazione di un Bilancio Sociale del Comitato Regionale che racchiude gli obiettivi raggiunti nel quadriennio di gestione, certificato dall’Università di Torino e dall’Ordine dei Commercialisti. Un atto a voi dovuto e di particolare ed estrema trasparenza, un documento che il sistema calcistico piemontese e valdostano deve mostrare con fierezza ed orgoglio, perché rappresenta e valorizza il lavoro di ciascun tesserato oltre al nostro, perché soltanto con una unione di pensieri e di unità di intenti è possibile raggiungere un traguardo così ambito.

Il Bilancio Integrato ha l’obiettivo in primo luogo di fornire un quadro sintetico, chiaro e trasparente dell’attività del Comitato dell’ultimo quadriennio, mettendo in evidenza l’impatto delle azioni realizzate e la rete di relazioni intercorse con i diversi stakeholder (i portatori di interessi), cioè di tutti coloro che a vario titolo interagiscono con il Comitato, rendicontando le risorse che sono state destinate ad ognuno di essi.   Questo processo consentirà al Comitato da un lato di impostare le proprie strategie e obiettivi in modo più consapevole, dall’altro di essere trasparente nei confronti di tutte le ASD/SSD affiliate.  La scelta di dotarsi di questo strumento di gestione e comunicazione della sostenibilità, al di là di ogni obbligo o regolamentazione, crea una doppia serie di benefici per tutti gli affiliati: maggiore conoscenza della struttura e delle attività del Comitato, una migliore visibilità, e maggiore affidabilità agli occhi degli interlocutori esterni (sponsor, partner).

Auspicando che questo nuovo strumento possa essere d’aiuto a tutte le affiliate nella propria gestione ordinaria e prospettica delle attività sportive vi indico di seguito il link per effettuare il download del documento: https://we.tl/t-SZaaS1j2zG

E’ con questi auspici e con questa fiducia che, anche a nome del Consiglio Direttivo, formulo a tutti voi ed alle vostre famiglie i migliori Auguri per un felice Natale ed un meraviglioso 2021.

Christian Mossino