Il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale ha adottato oggi le delibere di chiusura della stagione e di gestione delle attività 2020/2021

10407

Si è conclusa alle ore 14:00 una delle più importanti riunioni di Consiglio Direttivo del Comitato Regionale che ha assunto specifiche deliberazioni in ordine alla definizione dei Campionati della corrente stagione sportiva ed alla organizzazione delle attività della stagione 2020/2021.

Disposizioni amministrative:   Dopo aver preso atto con soddisfazione dei contributi che verranno erogati alle Società piemontesi e valdostane da parte della Lega Nazionale Dilettanti per un valore complessivo di 434.500 euro, il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale ha deliberato, in relazione ad una proiezione estremamente positiva di chiusura di esercizio finanziario 2019/2020, l’accantonamento di 211.000 euro da destinare anch’essi come contributi straordinari a favore delle Associazioni Sportive affiliate.

Si è preso atto delle decisioni del Consiglio Direttivo della L.N.D. circa l’apertura delle iscrizioni a far data dal 23 luglio 2020, con conseguente provvedimento del Consiglio Regionale di dare avvio nel più breve tempo possibile della fase di pre-iscrizione ai campionati 2020/2021.

In relazione alle indicazioni del Consiglio Direttivo della L.N.D. circa il livellamento delle quote relative ai diritti di iscrizione tutti i campionati 2020/21 registreranno una contrazione dei costi.

Le quote di iscrizione verranno corrisposte in 4 rate, luglio, novembre, dicembre e gennaio.

Con l’intervento delle contribuzioni straordinarie della Lega e del Comitato Regionale, la prima rata e parte della seconda saranno di fatto assorbite dai valori economici contributivi.

Definizione Campionati 2019/2020:  Fermo restando le decisioni assunte dal Consiglio di Lega in ordine alla definizione del Campionato di Eccellenza, il Consiglio Direttivo Regionale, avuto mandato dal predetto Organismo federale, ha mantenuto l’impegno nei confronti delle associate deliberando il blocco delle retrocessioni in tutte le restanti categorie, sia di Lega Nazionali Dilettanti che di Settore Giovanile e Scolastico; per contro tutte le Società che al momento della sospensione dei Campionati risultavano prime in classifica nei rispettivi gironi dei campionati sia di Lega che di Settore Giovanile acquisiscono il diritto di partecipare al campionato di categoria superiore nella stagione sportiva 2020/2021.

Utilizzo giovani nei Campionati 2020/2021:  Si è preso atto che la Lega Nazionale Dilettanti ha disposto, nonostante la sospensione dei campionati, di procedere comunque all’assegnazione del “Premio Giovani” alle prime tre società in classifica di ciascun girone dei Campionati di Eccellenza e Promozione al momento dell’interruzione delle attività.

Ha accolto con favore la decisione della L.N.D. di prevedere il raddoppio delle somme di tale premio per la prossima stagione sportiva, oltre a stabilire di ampliare da 3 a 8 le Società di ciascun girone che avranno diritto a ricevere il premio.

Il Consiglio Direttivo regionale ha poi ratificato le indicazioni maggioritarie delle Società di Eccellenza e Promozione circa l’obbligo di utilizzo dei giovani nei campionati 2020/2021, contenute nei verbali delle riunioni tenutesi in videoconferenza con tutte le Società dei relativi organici:

Eccellenza:            un calciatore 2000 – due calciatori 2001 – un calciatore 2002

Promozione:         un calciatore 2000 – un calciatore 2001 – un calciatore 2002

Campionati L.N.D. e S.G.S. 2020/2021:  Il Consiglio Regionale per quanto attiene al Campionato  di Eccellenza, preso atto delle decisione della L.N.D. di promuovere al Campionato di Serie D le prime classificate dell’Eccellenza, rilevata la retrocessione di una Società piemontese da detta categoria, tenuto conto dell’ammissione dalla categoria Promozione delle prime classificate, ha deliberato – per ovvie questioni di necessità – l’ampliamento dell’organico a 36 squadre articolato in due gironi da 18 squadre, il quale nella successiva stagione sportiva 2021/2022 verrà riportato nuovamente a 32 squadre. L’ampliamento a 36 compagini verrà definito anche attraverso l’istituto del ripescaggio di Società non aventi titolo.

I restanti Campionati di Lega non subiranno particolari variazioni nei rispettivi organici.

Per quanto attiene ai Campionati di Settore Giovanile, stante il blocco delle retrocessioni, gli organici regionali verranno integrati con le prime classificate dei campionati provinciali; conseguentemente ogni categoria regionale 2020/21 avrà un ulteriore girone rispetto alla precedente stagione sportiva, con un meccanismo di retrocessioni che riporterà ai gironi naturali nella stagione 2021/2022.

Corsi allenatori UEFA C:  Il Consiglio Direttivo regionale ha preso atto che sono pervenute al Comitato Regionale circa 720 domande, le quali sono al vaglio degli Uffici per la verifica dei requisiti di ammissibilità. Si prevede, pertanto, che saranno svolti 12 Corsi durante la prossima stagione, di cui uno/due già nel mese corrente. Il dato ottenuto prelude ad una situazione che vedrà i settori giovanili nelle condizioni di avere sempre più squadre condotte da tecnici abilitati.