FIGC, Gravina e il piano salva calcio

831

Oggi il Presidente della Federcalcio Gabriele Gravina, in una intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, ha dichiarato «C’è una risoluzione dell’Unione Europea che dice che il diritto d’autore sulle scommesse va tutelato – ha spiegato Gravina – La Francia già applica l’1 per cento e la stessa cosa sta chiedendo l’Nba». L’un per cento del monte giocate significherebbe in un momento di normalità 104 milioni di euro visto che il settore, nel comparto calcistico, nel 2019 ha raccolto 10,4 miliardi. Scontato che nel 2020 questa cifra si abbasserà brutalmente vista la sospensione di tutti gli eventi. Ma come funzionerà il «salva calcio»? Il meccanismo dovrà consentire un aiuto non solo per tutti i campionati professionistici, ma anche nel mondo del dilettantismo. Domenica, il presidente della Lnd Cosimo Sibilia aveva detto: «Rischiamo di perdere il 30 per cento delle società del nostro mondo» riporta la Rosea. Si attendono dunque novità e non è escluso che il Governo faccia un decreto per il calcio nei prossimi giorni.