Conclusa la trattativa per la riqualificazione del “Bozino” di Vercelli

485

Il “Bozino” ritorna in vita. Il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Piemonte Valle D’Aosta, attraverso l’impegno e l’opera di sensibilizzazione del Presidente Christian Mossino e del Segretario Roberto Scrofani, ha ricostruito una trattativa che grazie alla sensibilità del Vice Presidente Vicario della FIGC Cosimo Sibilia e del Consigliere Delegato di Federcalcio srl Mauro Grimaldi ha dato inizio alla riqualificazione dello storico impianto sportivo di Vercelli.

Si tratta di un intervento di ristrutturazione con definitivo affidamento in comodato d’uso gratuito dell’impianto sancito formalmente con la consegna delle chiavi del campo da parte di Grimaldi al sindaco Maura Forte. Strategica si è rivelata anche l’azione di Andrea Coppo, Assessore al Bilancio della Città di Vercelli, il quale ha contribuito in modo determinante al raggiungimento delle finalità del progetto.

L’impianto, il secondo stadio cittadino dopo il “Piola”, fu inaugurato nel 1958 ed è intitolato al presidente che portò la Pro Vercelli alla conquista dei sette scudetti e che guidò inoltre per due volte la FIGC per poi essere eletto vice presidente della FIFA. È in stato di abbandono dal 2013, ma grazie ad un’ampia opera di ristrutturazione verrà rimesso a nuovo per essere pronto nella Primavera del 2019, anno in cui Vercelli sarà Città Europea dello Sport. La FIGC ha già avviato i lavori di bonifica ambientale, mentre l’Amministrazione comunale ha stanziato per la riqualificazione circa 100mila euro. Oltre al terreno di gioco, i lavori di ristrutturazione interesseranno un edificio che al suo interno ospiterà anche la sede della delegazione provinciale FIGC. La piazza antistante lo stadio sarà intitolata a Gaetano Scardapane, storico presidente del Comitato FIGC cittadino.