CALCIO E SCUOLA Protocollo d’Intesa fra le istituzioni regionali

1231

Fra le principali finalità dello sport vi è quella di raggiungere le persone con un linguaggio immediato, comprensibile a tutti, per trasmettere valori importanti e universali.

Tramite lo sport si può imparare a esprimersi e a perseguire il raggiungimento di un obiettivo, a riconoscere i propri  punti di forza e di debolezza, ad  acquisire capacità tecniche ed abilità atletiche, ad interagire socialmente divertendosi indipendentemente dai risultati raggiunti, a impegnarsi, perseverare e partecipare ad attività insieme agli altri, a mantenere in forma l’organismo dal punto di vista fisico e psichico, sia nell’ottica della  prevenzione di molte malattie sia per migliorare la qualità della propria vita.

Nel programma di politica sportiva del Comitato Regionale Piemonte Valle D’Aosta della Federazione Italiana Giuoco Calcio – Lega Nazionale Dilettanti è stato appositamente inserito uno specifico progetto volto a implementare e migliorare l’azione didattica dello sport e della nostra disciplina sportiva all’interno dell’istituzione scolastica.

Le finalità individuate prevedono alcuni punti fondamentali:

– favorire l’acquisizione delle competenze motorie di base da parte di tutti i bambini e le bambine della scuola primaria

– consentire l’acquisizione di conoscenze sulla disciplina del giuoco del calcio, al fine di garantire un’ampia, armonica ed equilibrata crescita motoria

– creare un ambiente che promuova la socializzazione e l’interazione dei diversi soggetti coinvolti, il rispetto delle regole e dell’individuo e che prevenga azioni di discriminazione e di bullismo

– favorire il dialogo costante tra i gruppi sportivi presenti sul territorio, la scuola, l’amministrazione comunale e le famiglie.

Per favorire il raggiungimento degli obiettivi prefigurati occorre interessare le istituzioni sportive e scolastiche, gli enti locali,oltre a favorire rapporti di partnership tesi a incrementare interventi basati sullo sviluppo non solo sportivo ma anche territoriale, economico e sociale.

Pertanto, coinvolgendo il Comitato Regionale Coni Piemonte, la Presidenza del Consiglio Regionale del Piemonte, L’Ufficio Scolastico Regionale del MIUR, la Ferrero S.p.A., è stato predisposto uno specifico protocollo d’intesa che garantisce un percorso educativo e formativo dedicato ai bambini e bambine in età scolare che passa attraverso il giuoco, il divertimento, l’apprendimento di capacità motorie e l’avvicinamento alla pratica del giuoco del calcio.

Venerdì 7 settembre p.v., alle ore 10:00, presso il Circolo della Stampa Sporting – Corso Giovanni Agnelli 45 – Torino – verrà firmato dai Legali Rappresentanti delle istituzioni descritte il documento che avvierà un nuovo sistema di formazione ed informazione sportiva relativamente al giuoco del calcio.

In tale contesto verranno esposti i punti fondamentali dell’accordo ed i principi su cui esso si basa.