IL CALCIO GIOVANILE PROVINCIALE Si è riunito a Centallo

360
Il calcio giovanile nella provincia di Cuneo è in salute e in crescita. Nella stagione attuale ci sono al momento 982 esordienti, 902 pulcini, mentre tra piccoli amici e primi calci i tesserati sono 394. Il punto della situazione è stato fatto durante la riunione organizzativa dalla Delegazione di Cuneo, svoltasi giovedì 27 settembre a Centallo. E anche le società si stanno  organizzando sempre meglio. Durante la serata sono state, infatti consegnate le targhe federali di riconoscimento “Scuola Calcio” a cinque realtà della provincia di Cuneo: Polisportiva Montatese, Tre Valli, Monregale Calcio, Fossano Calcio e Cuneo 1905.
La serata si è aperta con la presentazione da parte di Mirella Ronco (Referente Regionale Attività scolastica) dei progetti sportivi che possono coinvolgere le scuole e le società per aiutare l’avvicinamento al calcio. Durante l’intervento sono state spiegate anche le modalità e le procedure per attivarli. “Con la scuola c’é un bacino di utenza che dobbiamo migliorare. Abbiamo bisogno che i nostri bambini siano motivati anche attraverso la valorizzazione di gesti di fair play”, ha spiegato Luciano Loparco, Coordinatore Regionale del Settore Giovanile e Scolastico. Numerosi gli addetti ai lavori presenti: Christian Mossino (Presidente Lnd Piemonte), Roberto Scrofani (segretario Lnd Piemonte), Enrico Giacca e Eudo Giachetti (consiglieri Lnd Piemonte), Paolo Marenchino (Referente dell’Attività di Base della provincia di Cuneo), Luigi Falvo (collaboratore Attività di Base), Elisa Gardini (Referente Calcio Femminile Cuneo), Stefano Bonelli (Referente Provinciale Attività Scolastica), Giuseppe Chiavassa (Delegato Provinciale Lnd), Luca Corrado (Vice Delegato Provinciale Lnd), Giovanni Ballario (Segretario della Delegazione Provinciale) e Luca Borsato (impiegato della Delegazione di Cuneo).
La riunione è poi proseguita con gli argomenti all’ordine del giorno, tra cui: il controllo, il supporto, la formazione e l’informazione per le società, la collaborazione tra Figc-Sgs e Lnd, le verifiche ordinarie su campionato e tornei e le date dell’attività ufficiale. “Per portare avanti progetti condivisi è indispensabile avere idee chiare e  poter contare sulla disponibilità e l’interesse delle società, elementi che non sono mancati questa sera”, questo è stato il commento di Paolo Marenchino, Referente dell’Attività di Base della provincia di Cuneo.