ECCELLENZA La coppa Italia è della Pro Dronero

158
Stagione da incorniciare per la Pro Dronero, a segno sia in campionato che in coppa

Festa doveva essere e festa è stata quella che a Vinovo ha consegnato la coppa Italia di Eccellenza nelle mani della Pro Dronero. Malgrado il freddo pungente gara che si gioca di fronte a oltre 500 spettatori con una cornice coreografica bellissima. Alle fine serviranno i calci di rigore per decidere la vincitrice perché i tempi regolamentari e i tempi supplementari si chiudono a reti inviolate. E l’equilibrio avrebbe continuato a regnare se non ci fosse stata una prodezza del portiere dronerino Rosano sul calcio di rigore calciato comunque bene da Di Leva.

Unica nota negativa della serata l’infortunio di Mnfroni del Città di Baveno al 20′ del primo tempo. Il calciatore deve uscire in barella e deve ricorrere alle cure ospedaliere e fortunatamente verrà dimesso in nottata perché alla fine l’infortunio alla spalla si rivela meno grave di quanto si era prospettato in un primo momento.

Gara che scivola via piacevole, al 10′ minuto la prima occasione è di marca dronerina con Sangare che calcia e Boatto che si distende e para. Vicino al gol la Pro Dronero al 39′ ma l’incornata di Galfrè sorvola la traversa. Risponde il Città di Baveno al 45′ con il bomber di categoria Hado e un minuto dopo con Di Leva su cui Rosano si distende in corner. Nella ripresa il match si fa più bloccato ma per la grande occasione bisogna attendere all’8′ del primo tempo supplementare quando sempre Hado spara a botta sicura ma trova sulla sua strada un Rosano stratosferico che respinge la conclusione. Si va ai tiri dal dischetto, vince la Pro Dronero del tecnico Francesco Dessena. Direzione di gara perfetta da parte del giovane Castellano di Nichelino coadiuvato da Ayoub El e Di Meo)

Soddisfatto il presidente Christian Mossino, presenti anche il vice presidente Gianni Baldini, il segretario Roberto Scrofani, i consiglieri Giacca e Candido oltre al presidente del Cra Luigi Stella. Perfetta l’accoglienza della società Chisola del presidente Luca Atzori e del suo staff coordinato da Gianpiero Ferrero.

BAVENO-PRO DRONERO 5-6 (dopo i calci di rigore)
BAVENO (4-3-2-1): Boatto, Menaglio, Ramalho, Piraccini (18′ sts Cabrini L.), Stanglini, Casarotti, Hado, Moia (11′ pts Zanella), Cabrini F. (34′ st Prandini), Manfroni (23′ Di Leva), Ingrassia. A disp. Chiodi, Prandini, Zanella, Genesini, Guida. All. Pissardo.
PRO DRONERO (4-3-3): Rosano, Rastrelli, Monge, Caridi, Puleo, Isoardi L., Brondino (13′ sts Toscano), Galfré, Niang, Dutto (9′ sts Isoardi D.), Sangare. A disp. Giordanengo, Olivero, Rosso, Morgana, Bonelli. All. Dessena.
ARBITRO: Giovanni Castellano di Nichelino (Ayoub El Filali di Alessandria-Nicola Di Meo di Nichelino).

SEQUENZA RIGORI: Menaglio (B) alto, Puleo (P) parato, Cabrini L. (B) gol, Isoardi L. (P) gol, Ingrassia (B) gol, Toscano (P) gol, Hado (B) gol, Niang (P) gol, Ramalho (B) gol, Caridi (P) gol, Zanella (B) gol, Rosano (P) gol, Di Leva (B) parato, Galfrè (P) gol.